Date ascolto alla voce dell’Eterno e voi vivrete

E’ scritto che ‘l’Eterno Iddio diede all’uomo questo comandamento: ‘Mangia pure liberamente del frutto d’ogni albero del giardino; ma del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai’.’ (Genesi 2:16-17) Mentre ‘il serpente disse alla donna: ‘No, non morrete affatto; ma Iddio sa che nel giorno che ne mangerete, gli occhi vostri s’apriranno, e sarete come Dio, avendo la conoscenza del bene e del male’.’ (Genesi 3:4-5) A chi vuoi dare ascolto? Alla voce dell’Eterno o a quella del serpente?

Salvatore Larizza

Sempre la stessa strategia

donna-serpenteIl serpente sedusse con la sua astuzia la donna, la quale mangiò del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male che Dio aveva proibito all’uomo di mangiare, e ne diede anche al suo marito che ne mangiò (Genesi 3:1-13; 2:17). Ancora oggi il serpente antico usa la stessa strategia: seduce la donna per indurre il marito (o altri uomini) a trasgredire i comandamenti di Dio. Tante donne infatti sono rimaste sedotte da Satana, e a loro volta seducono gli uomini affinché si ribellino a Dio.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/10/10/sempre-la-stessa-strategia/