Continuerò a confutarli

blog-seduttoriCon la grazia che Dio mi ha concesso, continuerò a confutare coloro che mescolano la menzogna con la verità, perché il loro proposito è sedurre i santi del Signore e sfruttarli. E ho questa fiducia nel Signore, che Egli libererà tante altre anime dalla grinfie di questi seduttori di menti. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno.

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2015/11/16/continuero-a-confutarli/

Sempre la stessa strategia

donna-serpenteIl serpente sedusse con la sua astuzia la donna, la quale mangiò del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male che Dio aveva proibito all’uomo di mangiare, e ne diede anche al suo marito che ne mangiò (Genesi 3:1-13; 2:17). Ancora oggi il serpente antico usa la stessa strategia: seduce la donna per indurre il marito (o altri uomini) a trasgredire i comandamenti di Dio. Tante donne infatti sono rimaste sedotte da Satana, e a loro volta seducono gli uomini affinché si ribellino a Dio.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/10/10/sempre-la-stessa-strategia/

Vogliono che vi illudiate

strada-inferno-blogFratelli nel Signore sapete perchè la maggior parte dei pastori oggi non rivolge mai alla Chiesa la seguente esortazione che l’apostolo Paolo rivolse ai santi di Corinto: “Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio” (1 Corinzi 6:9-10)? Perchè vogliono che voi v’illudiate pensando che gli ingiusti, i fornicatori, gl’idolatri, gli adulteri, gli effeminati, i sodomiti, i ladri, gli avari, gli ubriachi, gli oltraggiatori, e i rapaci erederanno il regno di Dio. D’altronde in molti casi questi stessi pastori rientrano in questa lista, per cui non ci si può aspettare da loro una simile esortazione; perchè i primi illusi sono loro.

E dove porta questa illusione? Nelle fiamme dell’Ades prima e poi in quelle dello stagno ardente di fuoco e di zolfo. Questi cosiddetti pastori dunque non vi amano, ma vi odiano perchè non vi avvertono come invece facevano gli apostoli del Signore. Se voi quindi fate parte di una di queste Chiese di illusi, e siete caduti in questi peccati, per certo vi state illudendo pensando – come vi hanno spinto a fare questi pastori corrotti di mente e privati della verità – che tanto basta avere Gesù nel cuore perchè questi peccati non vi faranno perdere il paradiso. Sappiatelo, vi state illudendo, perchè Dio è verace e non può mentire. Non è forse scritto: “Sia Dio riconosciuto verace, ma ogni uomo bugiardo” (Romani 3:4)? Quindi Dio dice la verità, ma questi pastori insegnano una menzogna. Di loro Dio rende questa testimonianza: “Quelli che guidano questo popolo lo sviano, e quelli che si lascian guidare vanno in perdizione” (Isaia 9:15). E questo perchè sono amanti del denaro, e quindi sono uomini che vogliono piacere agli uomini anziché a Dio. Non hanno l’amore di Dio nel loro cuore, perchè se l’avessero vi avvertirebbero, vi scongiurerebbero a ravvedervi e convertirvi dai vostri peccati che vi stanno menando in perdizione. Invece loro sono occupati nei loro affari, a fare discorsi pomposi e vacui, a circondare le persone d’ammirazione per motivi interessati, e non si curano affatto se delle anime stanno andando nelle fiamme dell’Ades.

Ravvedetevi e convertitevi dunque dai vostri peccati, perchè siete in gravissimo pericolo. Non indugiate, tornate al Signore ed Egli vi accoglierà. Ed uscite e separatevi da queste Chiese dove i membri vivono nell’illusione.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2013/09/27/vogliono-che-vi-illudiate/

Benny Hinn continua a sedurre: fa mettere i pastori in fila per farli toccare dal Figlio di Dio in persona!


Fratelli nel Signore, le scene che vedrete in questo video sono tra le più vergognose e scandalose che abbia mai visto durante una riunione di Benny Hinn, come anche di qualsiasi altro predicatore.

Innanzi tutto Benny Hinn comincia con il dire: ‘Sì, Signore, lo farò!’ (per far credere che lui ha ricevuto questo comando da Dio stesso), e poi chiama un gruppo di pastori che sono sulla piattaforma a mettersi in fila, uno dietro l’altro in fila diritta. Poi chiede a coloro che sono sotto vicino alla piattaforma di allontanarsi un pò da essa (sec. 41).
Poi, sempre per creare grande aspettazione e far credere che lì sul palco sta per accadere qualcosa di molto importante, chiede a chi sta facendo le riprese con la telecamera di andare via dalla piattaforma (sec. 52).
A questo punto Benny Hinn guarda i pastori messi in fila e dice (sec. 57): ‘Sta per accadere qualcosa adesso per dimostrare alle persone che Egli è sulla piattaforma. Io andrò e starò là, e il Figlio di Dio sta per venire e stare in piedi proprio qua. Io lo inviterò a venire e stare proprio qua. E voi uno per uno verrete qua, e Lui vi toccherà’. Quindi esorta la folla a non battere le mani e a non muoversi (min. 1:38-41), perchè il momento è importantissimo.
Ecco che ora Benny Hinn dice (min. 1:47): ‘Benedetto Redentore, ora io ti dono il servizio di culto. Prendilo dalla mia mano, e mostra a questi pastori che io non ho niente a che fare con questo! Questo è il tuo servizio di culto!’
Eccolo ora quindi che sempre per creare grande aspettativa invita delle persone a lasciare la piattaforma, facendo dei gesti eloquenti e dicendo con tono perentorio ‘Velocemente!’ (min. 2:9). E questo perchè Benny dice che il Figliuolo di Dio ‘non condividerà la piattaforma con nessun altro’ (min. 2:29)! Alcuni però li autorizza a rimanere sulla piattaforma, e di loro fa il nome (min. 2:54).
E adesso (min. 2:57) inizia il momento clou. Benny dice ai pastori: ‘Signori, ora io Gli dono (o affido) il servizio di culto, e voi venite e alzate le vostre mani davanti a Lui e gli chiedete di toccarvi mentre vi avvicinate a questa area proprio qua’ (e fa loro segno del posto giusto) – min. 3:11.
I pastori cominciano allora ad avvicinarsi ad uno ad uno e giunti in quel posto cadono in avanti o si piegano per cadere avanti. Fa anche il nome di qualcuno dicendogli ‘Egli ti vuole toccare!’ (min. 4:18)
‘Signori, avvicinatevi’ dice loro, ‘chiedetegli di toccarvi’, gli dice (min. 4:49-5:3). Poi si sente Benny Hinn che recita un pianto e dice altre cose fasulle. Mentre avviene tutto ciò, tra quelli che stanno in piedi sotto davanti alla piattaforma un piccolo bambino si avvicina alla piattaforma, e Benny Hinn si arrabbia ordinando di portare via quel bambino da là (min. 7:5), che viene prontamente afferrato e portato via!
Poi chiama per nome qualcuno invitandolo a farsi avanti sulla piattaforma per ricevere un fresco tocco da parte del Maestro (min. 8)! Questo uomo si chiama David, e Benny Hinn gli dice: ‘Avvicinati, David, Egli sta chiamando il tuo nome, posso sentirlo, posso sentirlo che ti chiama per nome!’ (min. 8:36) Anche questo David naturalmente dopo una sceneggiata, si prostra a terra.
Poi Benny Hinn con una voce bassa esorta la folla ad alzare le mani e lodare Dio (min. 9:22).

Che dire? Credo che Benny Hinn abbia manifestato anche in questa occasione quello che è, cioè un operaio fraudolento dedito ad arti seduttrici dell’errore, che è riuscito a sedurre veramente tante persone in tutto il mondo.
Vi esorto quindi per l’ennesima volta a guardarvi e ritirarvi da questo impostore.

Chi ha orecchi da udire oda

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2011/04/06/benny-hinn-continua-a-sedurre-fa-mettere-i-pastori-in-fila-per-farli-toccare-dal-figlio-di-dio-in-persona/

 

Donnicciuole cariche di peccati

L’apostolo Paolo dice a Timoteo: “Or sappi questo, che negli ultimi giorni verranno dei tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del danaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, disubbidienti ai genitori, ingrati, irreligiosi, senz’affezione naturale, mancatori di fede, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, temerarî, gonfi, amanti del piacere anziché di Dio, aventi le forme della pietà, ma avendone rinnegata la potenza. Anche costoro schiva! Poiché del numero di costoro son quelli che s’insinuano nelle case e cattivano donnicciuole cariche di peccati, agitate da varie cupidigie, che imparan sempre e non possono mai pervenire alla conoscenza della verità. E come Jannè e Iambrè contrastarono a Mosè, così anche costoro contrastano alla verità: uomini corrotti di mente, riprovati quanto alla fede. Ma non andranno più oltre, perché la loro stoltezza sarà manifesta a tutti, come fu quella di quegli uomini” (2 Timoteo 3:1-9).

Dunque ci sono uomini corrotti di mente, riprovati quanto alla fede, che hanno le forme della pietà ma ne hanno rinnegato la potenza, in quanto sono servi di Mammona, i quali contrastano la verità. E qui vorrei sottolineare che per verità non va intesa solo il Vangelo, cioè l’annuncio della morte e della resurrezione di Gesù Cristo, ma anche la sana dottrina trasmessaci dagli apostoli: sana dottrina che vi ricordo comprende il comandamento sul velo per le donne quando pregano o profetizzano, quello sull’ornamento esteriore verecondo e modesto della donna, quello sul divieto di insegnare per la donna, quello sul divieto di mangiare cose sacrificate agli idoli, il sangue e le cose soffocate, e poi a seguire tutti gli altri comandamenti che concernono il come bisogna comportarsi nella casa di Dio, che è la Chiesa dell’Iddio vivente, colonna e base della verità. Anche coloro che contrastano questi comandamenti – anche se magari non contrastano il Vangelo – sono dunque tra coloro che sono corrotti di mente, riprovati quanto alla fede; nessuno si illuda, pensando il contrario. La vita disordinata e peccaminosa di questi uomini sta a dimostrare che a questi della sana dottrina non importa proprio niente: loro prendono piacere a vivere una vita dissoluta e ribelle, che è di cattiva anzi cattivissima testimonianza a quelli di fuori, e per colpa loro il nome e la dottrina di Dio vengono biasimati.

Veniamo ora alle donne che questi uomini riescono a sedurre e a trascinare dietro a sé. Paolo dice che sono cariche di peccati e agitate da varie cupidigie, quindi sono donne sensuali, provocanti, maldicenti, e ribelli. E difatti queste rigettano l’ornamento esteriore verecondo e modesto, e deridono quelle sorelle che si conformano alla Parola di Dio definendole ‘bigotte’, ‘religiose’, ‘legaliste’, e così via. Rigettano pure il velo, definendolo una ‘stupidaggine’. Sul divieto per la donna di insegnare, dicono che è inammissibile una cosa del genere oggi, essendosi la donna emancipata. Se poi dici loro di non andare al mare a mettersi mezze nude per prendere la tintarella o fare il bagno, o che ci dobbiamo astenere dalle concupiscenze di questo presente secolo malvagio, ti aggrediscono offendendoti in ogni maniera. Ma queste donne, essendo corrotte di mente come i loro beneamati ‘dottori’, che assecondano le loro voglie, pur imparando sempre non riescono mai a pervenire alla conoscenza della verità. E difatti sono ignoranti. Queste donne sono vuote: parlano, parlano, ma si avverte che sono prive della sapienza di Dio, della conoscenza di Dio, e del timore di Dio. La stessa cosa che si avverte quando parlano i loro istruttori.

Sia esse che i loro maestri corruttori porteranno la pena della loro ribellione e stoltezza. Guardatevi da queste persone e ritiratevi da esse.

La grazia sia con voi

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/07/26/donnicciuole-cariche-di-peccati/

Quando la Chiesa e il mondo vanno d’amore e d’accordo

Chiesa Cristiana ‘Sorgente di vita’ di Pesaro. Quando la Chiesa e il mondo vanno d’amore e d’accordo: a scapito naturalmente della Parola di Dio. Ah, che tristezza vedere una generazione di credenti, soprattutto giovani, che non conoscono la differenza tra il sacro e il profano.

La canzone di Eros Ramazzotti ‘Piu bella cosa’ (versione modificata).

La canzone di Jovanotti ‘A te’.

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/06/24/quando-la-chiesa-e-il-mondo-vanno-damore-e-daccordo/