Toglilo di mezzo!

Fratelli e sorelle nel Signore, di Gesù è scritto che il popolo gridava : Tòglilo, tòglilo di mezzo, crocifiggilo! (Giovanni 19:15) Di Paolo anche è scritto che il popolo gridava : Toglilo di mezzo! (Atti 21:36) E questo perché il nostro caro fratello Paolo imitava Cristo, e non poteva che ricevere quindi il medesimo trattamento che ricevette il Cristo. Perché ti meravigli dunque se il popolo ancora oggi continui a gridare le medesime cose contro coloro che imitano il Signore? Perché ti aspetti che il popolo ti ami? O che ti stimi e ti apprezzi per ciò che fai? Ricorda sempre che il mondo ama quel che è suo, e quindi non può amare noi, poiché quantunque siamo in questo mondo pure non siamo di questo mondo. Noi, fratelli e sorelle nel Signore, siamo stati scelti dal Signore e non siamo più di questo mondo, siamo Suoi, Egli ci ha acquistati a Dio col proprio sangue! (Cfr. Apocalisse 5:9) Ora, chi è da Dio ci ascolta e ci ama, ma chi non è da Dio non ci ascolta affatto e ci odia. E questo odio nei nostri confronti è dovuto al fatto che testimoniamo del mondo che le sue opere sono malvagie, ed esortiamo gli uomini a ravvedersi e a credere nel Signore Gesù per essere salvati. Non vi meravigliate dunque fratelli, se il mondo vi odia, (Cfr. 1Giovanni 3:13) sappiate che prima di voi ha odiato Gesù. (Cfr. Giovanni 15:18-19)

Salvatore Larizza

Annunci

Una consolazione nel mio cuore

“Se il mondo vi odia, sapete bene che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe quel ch’è suo; ma perché non siete del mondo, ma io v’ho scelti di mezzo al mondo, perciò vi odia il mondo.” (Giovanni 15:18-19)

—————————————

Ogni qual volta leggo questi versi della Sacra Scrittura, scende una consolazione nel mio cuore veramente notevole. A volte mi scoraggio, perché vedo che attorno a me le persone mi vedono male, di cattiva compagnia. Ma queste parole di Gesù  sono come un balsamo in questi momenti della mia vita. Il mondo mi odia ? Gloria a Dio ! Se non fosse così mi preoccuperei. Oggi molti credenti son convinti che se il mondo li odia, c’è qualcosa che non và; ma non hanno capito che è proprio l’opposto. Cerchiamo forse il piacere degli uomini, o quello di Dio ? Per ciò che mi riguarda continuerò a santificarmi e avvertire le persone del mondo dell’ira a venire di Dio, piaccia a loro o non piaccia; checché ne dicano i contenziosi. Voglio prestare le mie membra al servizio della giustizia per la mia santificazione, e non come strumenti d’iniquità al peccato, poiché per la grazia di Dio son membra del corpo di Cristo, il quale è Santo. E il Signore dice : “..Siate santi, perché io son santo.” (1Pietro 1:16)

La Grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con tutti coloro che lo amano con purità incorrotta.

Larizza Salvatore