Enza Tomaselli viene guarita da Dio durante il battesimo in acqua

Enza Tomaselli, che era chiamata «Enza la sorella cieca», è stata guarita durante il battesimo in acqua che ha ricevuto sulla spiaggia di Catania il 14 maggio 2017 organizzato dalla Chiesa ADI di Catania che si raduna in Via Susanna, di cui è pastore Paolo Lombardo, membro del Consiglio Generale delle ADI (Assemblee di Dio in Italia).
I fratelli che l’hanno battezzata si chiamano Carmelo Isaia (quello anziano alla sinistra di Enza) e Mario Biangiardi (quello giovane alla sua destra), che non sono pastori in quanto in seno alla Chiesa ADI sono conosciuti come collaboratori.
Enza Tomaselli è stata guarita da «Ptosi palpebrale bilaterale di grado severo. Strabismo fixus convergente». La commissione medica aveva riconosciuto Enza: «Portatore di Handicap», in base alla legge 104. Dopo la guarigione di domenica 14 maggio, Enza non chiederà i benefici INPS. Così si legge sulla pagina facebook della «Televisione Pentecostale Italiana»

Fonte: https://www.facebook.com/televisionepentecostaleitaliana/

In questo video vedrete prima il suo battesimo e il momento in cui recupera la vista; poi parte dell’intervista che le ha fatto il giornalista Salvatore Loria, fratello del presidente delle ADI Felice Antonio Loria; poi come ora cammina senza accompagnamento e guida l’auto; ed infine sentirete Paolo Lombardo confermare che Enza Tomaselli era non vedente.

A Dio, che opera tutte le cose secondo il consiglio della propria volontà, sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen.

Giacinto Butindaro

P.S.

L’abbraccio con il papà ed altre persone dopo il battesimo e la guarigione …

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2017/05/19/enza-tomaselli-viene-guarita-da-dio-durante-il-battesimo-in-acqua/

Annunci

Chiesa ADI di Catania a braccetto con i Cattolici Romani

L’intervistatore è Salvatore Loria (fratello del presidente delle ADI Felice Loria), che è membro della Chiesa ADI di Catania di cui è pastore Paolo Lombardo, e nella quale svolge delle attività. Questa è una ulteriore conferma che le ADI collaborano con i Cattolici Romani.

Per chi vuole avere ulteriori conferme vada sulla bacheca facebook di Salvatore Loria.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2013/07/07/chiesa-adi-di-catania-a-braccetto-con-i-cattolici-romani/

La lettera di dimissioni di un ex-consigliere della Chiesa ADI di Catania

Questa è la lettera di dimissioni che il fratello Gaetano Ventimiglia, già consigliere (alla fine degli anni ’70) della Chiesa ADI di Catania, che oggi si raduna in Via Susanna, 72, e di cui è pastore Paolo Lombardo, mandò al pastore Lombardo alla fine del 1988.

Ecco quanto mi ha scritto, tra l’altro, a tale proposito:‘Caro fratello Giacinto […] Io ho dovuto dimettermi dal C.d.C. perchè il pastore di allora non permetteva alcun dissenso, neanche se fondato sulla Scrittura, e soprattutto sulla carità cristiana… Dopo quasi un decennio, nel novembre dell’88, ho dovuto, presente un nuovo pastore (e ciò a dimostrazione del fatto che sono tutti irreggimentati !), lasciare del tutto le A.D.I. perchè il C.d.C. , interamente assoggettato al pastore (che era anche membro del C.G.C), mi perseguitava a causa del mio servizio, che era stimato ed apprezzato anche in altre comunità non delle A.D.I… A quel punto, dato che il sistema era diventato asfissiante e venivo ripetutamente convocato al Consiglio che volta dopo volta mi richiamava per aver predicato altrove e minacciava sanzioni, ho pensato bene di dimettermi; l’ho fatto salutando la chiesa in perfetta pace durante il culto il 14 novembre, e scrivendo poi una lettera “ufficiale” al pastore, con copia per tutti i membri del Consiglio, che però non la ricevettero mai; perché, secondo le dichiarazioni di alcuni consiglieri allora in carica, il pastore non ne diede copia a nessuno. Tenne la sua e mandò una sorta di risposta, non concordata con nessun altro membro del Consiglio, non per rispondere alle questioni in merito alle quali avevo scritto, ma per osservare, laconicamente, che le mie affermazioni non erano altro che “una storia della filosofia del cristianesimo”…(?) Ti autorizzo sin d’ora a pubblicare tutto, se ritieni che questo possa essere utile alla verità ed alla Causa dell’Evangelo. Intanto ti saluto caramente con la pace, nel Nome del Signore Gesù Cristo’.

La pubblico affinché i consiglieri di allora che avrebbero dovuto leggerla la possano finalmente leggere, come anche la possano leggere i membri della suddetta Chiesa.

La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con i santi

Giacinto Butindaro

—————

La lettera di dimissioni di un ex-consigliere della Chiesa ADI di Catania

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2011/04/10/la-lettera-di-dimissioni-di-un-consigliere-della-chiesa-adi-di-catania/