La nascita o la morte del Figliuolo di Dio?

Come Cristiani è vero siamo chiamati anche a ricordarci della nascita del Signore nostro Gesù Cristo, in quanto la Bibbia ne parla; quello che non è vero è che siamo chiamati a farlo in un giorno specifico dell’anno. Ma più di questo fratelli siamo chiamati a ricordare la Sua morte espiatoria sulla croce, mediante la quale siamo stati riconciliati con Dio. La chiesa la ricorda mediante la cena del Signore e l’annuncia ai peccatori mediante la predicazione dell’evangelo. Badate bene che l’uomo non viene salvato credendo nella nascita del Figliuolo di Dio ma credendo nella Sua morte espiatoria sulla croce e nella Sua resurrezione dai morti. E’ questo il messaggio che salva l’uomo e lo libera dall’ira a venire. Preoccupiamoci dunque maggiormente di ricordarci tutti i giorni di Gesù Cristo, Lui crocifisso e Lui risorto d’infra i morti e di annunciarlo agli uomini.

Salvatore Larizza

Annunci