Il battesimo in acqua dell’ex prete Luca de Pero e di altri tre ex cattolici romani

Ho messo questo video per i Cattolici Romani, affinchè capiscano quale sia il battesimo in acqua ordinato da Cristo, e che devono ricevere tutti coloro che si ravvedono e credono nel Vangelo. In questa occasione sono stati battezzati Luca De Pero, ex sacerdote della Chiesa Romana, ed altri tre ex cattolici romani che si sono convertiti assieme a lui dagli idoli all’Iddio vivente e vero.
Cattolici Romani, ravvedetevi, convertitevi dagli idoli a Dio, e credete nel Vangelo, ed uscite dalla Chiesa Cattolica Romana. E fatevi battezzare nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, in seno ad una Chiesa Evangelica.

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2011/10/05/il-battesimo-in-acqua-dellex-prete-luca-de-pero-e-di-altri-tre-ex-cattolici-romani/

La mondanità dilaga anche qui in Italia

‘The J-Family è la crew che nasce da e-Sus Dj attraverso la cultura che l’ha cresciuto: l’Hip Hop. Questo progetto tende a far rientrare le 4 arti di questa cultura al servizio di Dio, ovvero: il Rap, il Djing, la Breakdance e il Writing’. Questo è quello che si legge sul sito http://www.jfamily.it/

Questa è la locandina del concerto ‘La J-Family Live a Milano!’

Come potete vedere la mondanità si sta diffondendo sempre maggiormente anche tra le Chiese Evangeliche in Italia. State alla larga da tutti coloro che la promuovono, i quali usano peraltro i soliti sofismi per giustificarla.

“Io vi esorto dunque, fratelli, per le compassioni di Dio, a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, accettevole a Dio; il che è il vostro culto spirituale. E non vi conformate a questo secolo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza qual sia la volontà di Dio, la buona, accettevole e perfetta volontà” (Romani 12:1-2).

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2011/09/28/la-mondanita-dilaga-anche-qui-in-italia/

Predicazione del 28 Settembre 2011 di Giacinto Butindaro

A cosa porta il rigetto del proponimento dell’elezione di Dio – Prima parte 

Il vescovo cattolico romano Luigi Negri contro Luca De Pero, ex sacerdote cattolico romano ora Cristiano

Fratelli nel Signore, ecco alcune delle dure parole che Luigi Negri, vescovo della diocesi di San Marino-Montefeltro, ha scritto contro Luca De Pero ed altri tre ex cattolici romani alla notizia che essi si sarebbero fatti battezzare in seno alla Chiesa Evangelica Battista di Cesena (cosa peraltro che è avvenuta il 24 Settembre 2011). Aveva già detto delle parole dure contro la conversione di Luca De Pero, definendola un ‘gravissimo attacco al dogma cattolico e alla disciplina ecclesiastica’ e un ‘colpo grave del padre delle tenebre alla nostra Chiesa’, ma è voluto tornare a parlarne in occasione dell’annuncio del battesimo di De Pero. 

Voglio che leggiate attentamente queste sue parole per capire una cosa molto semplice: e cioè che con i Cattolici Romani si possono avere buoni rapporti o fare ecumenismo o collaborare, vedete un pò voi, solo ad una condizione, cioè dicendogli che possono tranquillamente rimanere Cattolici Romani. Perchè nel momento in cui li si esorta a ravvedersi e credere nel Vangelo e ad uscire dalla Chiesa Cattolica Romana – perchè è piena di eresie, idolatria e superstizioni – ce li si fa acerrimi nemici, e questo perchè la Chiesa Cattolica Romana non è affatto cambiata.

‘Mi trovo costretto ad intervenire ancora una volta sulla tristissima vicenda di Don Luca De Pero. Sono venuto a conoscenza del fatto che Don Luca De Pero ed altri tre nostri diocesani riceveranno un altro battesimo nella Chiesa Protestante Evangelica Battista di Cesena. Oltre al fatto che la Chiesa Cattolica non riconosce nessun valore ad un secondo eventuale battesimo, credo che si tratti di una manifestazione pubblica, non tanto di adesione di fede, ma come ulteriore impegno ad offendere la Chiesa Cattolica e la sua volontà. Coloro che parteciperanno in maniera attiva a questo momento incorrono anch’essi nella scomunica “latae sententiae” (cioè compiendo un certo atto si è automaticamente scomunicati) e quindi non sono più ammessi a partecipare alla vita della Chiesa e alla celebrazione dei suoi Sacramenti. Ma quello che è evidente di questa vicenda è che ciò che muove iniziative, movimenti, gesti è ormai solo odio verso la nostra Chiesa, pertanto io invito tutta la comunità cristiana ad essere particolarmente vigilante e a non cedere per nessun motivo per non diventare, in alcun caso, convivente con iniziative e con avvenimenti che siano, di fatto, una rottura della comunità ecclesiale. Non mi sembra sia prova di grande intelligenza favorire che i ragazzi partecipino ancora ad iniziative che, per quanto non direttamente religiose, portano con sé un tentativo di mettere in crisi la fiducia nei confronti della Chiesa. Don De Pero non deve più frequentare gli ambienti della nostra comunità e le iniziative che in qualche modo facciano capo ancora alla sua presenza e alla sua azione sono, da me, esplicitamente deplorate e vietate. Del resto quello a cui ci troviamo di fronte è veramente un tentativo, ormai è assolutamente chiaro, che dura da più di un anno, di sottrarre almeno alcune parti della comunità di Monte Cerignone all’obbedienza alla fede cattolica e all’appartenenza ad essa’.

Da: http://www.diocesi-sanmarino-montefeltro.it/default.asp?id=427&id_n=1843

Quello del vescovo Luigi Negri è il vero sentimento che regna nella curia romana verso quei cattolici romani che essendosi convertiti a Cristo decidono giustamente di uscire dalla Chiesa Cattolica Romana.

Ecco perchè bisogna guardarsi da tutti quegli Evangelici che fanno ecumenismo con i Cattolici Romani, e da essi sono ben visti e ben voluti, perchè essi hanno deciso di fare dei compromessi, calpestando di fatto la Parola di Dio, e per questo porteranno la pena della loro stoltezza.

Lo ribadisco anche in questa occasione dunque: il messaggio da portare ai Cattolici Romani è ‘‘Ravvedetevi e credete all’Evangelo, convertendovi dagli idoli all’Iddio vivente e vero, e abbandonate la Chiesa Cattolica Romana’. Nessuna collaborazione o intesa è possibile dunque con loro.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Leggi il mio libro confutatorio sulla Chiesa Cattolica Romana

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2011/09/27/il-vescovo-cattolico-romano-luigi-negri-contro-luca-de-pero-ex-sacerdote-cattolico-romano-ora-cristiano/

Guardatevi da Alton Garrison che le ADI hanno invitato all’incontro giovanile ADI-IBI di Fiuggi

Fratelli nel Signore che siete membri delle Assemblee di Dio in Italia, sul sito delle Assemblee di Dio in Italia, nella sezione ‘Appuntamenti’ si legge quanto segue:
‘INCONTRO NAZIONALE GIOVANILE ADI-IBI – Da sabato 29 ottobre a martedì 1° novembre 2011, a Fiuggi Terme (FR), presso la tensostruttura del PalaFiuggi, eretta in Via IV Giugno, si terrà il XXXVI Incontro Nazionale Giovanile ADI-IBI. Predicatore ufficiale sarà il fratello Alton Garrison, Assistente Sovrintendente delle Assemblee di Dio negli Stati Uniti d’America’ (http://www.assembleedidio.org/attivita.php).

Mi sono dunque trovato a scrivervi questa lettera per mettervi severamente in guardia da questo predicatore, in quanto egli si propone di corrompere la Chiesa di Dio, cioè di farla prostituire con il mondo. In altre parole egli si propone di trasformare la Chiesa di Dio in una Chiesa mondana per piacere al mondo. Questa è la sua strategia evangelistica per far crescere la Chiesa sia qualitativamente che quantitativamente.

In un suo scritto dal titolo ‘The Case for Change’, presente nella lettera ai ministri delle Assemblee di Dio USA datata Gennaio 2011 (http://ag.org/top/General_Superintendent/Ministers_Letter/2011_Issue_01.pdf, pag. 2-4), infatti Alton Garrison presenta in maniera molto chiara il suo pensiero a tale riguardo.

Garrison innanzi tutto dice che nel 1986, dopo aver fatto per 18 anni l’evangelista itinerante, divenne pastore di una Chiesa delle Assemblee di Dio a North Little Rock, nell’Arkansas, e che quella Chiesa che aveva contato tra i 450 e i 600 membri per circa 35 anni, lui capì che aveva bisogno di un cambiamento per aumentare di numero.

E allora lui spiega prima il bisogno di un cambiamento, citando addirittura Rick Warren che è uno dei pastori più corrotti di questa era in America (portatore di eresie e di molta corruzione nelle Chiese evangeliche moderne), a supporto di questa tesi, il che mostra che lui è rimasto sedotto dalle dottrine distruttive di Rick Warren; poi spiega il cambiamento pieno di significato (purposeful change), e poi passa a parlare dei piani strategici che secondo lui in un senso sono uguali per tutte le Chiese ma in un altro senso variano da chiesa a chiesa e dice: ‘Una Chiesa potrà avere una musica d’adorazione tradizionale, un’altra una musica d’adorazione contemporanea, un’altra una musica dal gusto country, ed un’altra ancora una musica d’adorazione che sembra rock-’n-roll. Le Chiese di Atti 2 perseguono lo stesso fine attraverso mezzi differenti. La Bibbia determina il fine che noi perseguiamo, ma la cultura locale forma i mezzi che noi usiamo mentre lo perseguiamo. Un altro modo per dire ciò è che la Parola determina la sostanza del nostro messaggio ma il mondo influenza lo stile della nostra metodologia’ (pag. 3). E poi avviandosi verso la fine spiega nella pratica come devono agire i pastori per apportare questo cambiamento nella chiesa che pasturano, e dice che un pastore non deve imporre il cambiamento ma guidarlo, e dice che i leaders ‘aiutano le persone a scoprire da loro stessi il bisogno di un cambiamento piuttosto che imporre loro il cambiamento’, e poi dice che i leaders devono spiegare ai membri di chiesa che il costo dei cambiamenti vale i vantaggi che da essi verranno, per cui ‘le persone faranno quei cambiamenti se esse comprendono che nel fare le cose differentemente si avranno come risultato vantaggi più grandi per il regno’ (pag. 3).

Come potete vedere da voi stessi, questo Garrison è una volpe il cui fine è quello di portare la corruzione nella Chiesa dell’Iddio vivente, perchè vuole portarla a conformarsi al mondo. I suoi ragionamenti non lasciano spazio ad alcun dubbio. L’ho definito ‘una volpe’ perchè usa l’astuzia infatti dice che i pastori non devono imporre il cambiamento ai membri di Chiesa, ma aiutare quest’ultimi a scoprire da loro stessi il bisogno di un cambiamento, e così nessuno potrà accusare i pastori di avere imposto il cambiamento. Evidentemente anche secondo lui Gesù ci ha comandato di essere astuti come i serpenti, come dicono tanti pastori delle ADI, quando invece ci ha ordinato di essere prudenti come i serpenti. E poi parlando in questa maniera, Garrison mostra proprio di avere un modo di agire che non è quello di un servo del Signore che si studia di avere una buona coscienza davanti a Dio e agli uomini, in quanto Paolo dice: “Abbiam rinunziato alle cose nascoste e vergognose, non procedendo con astuzia né falsificando la parola di Dio, ma mediante la manifestazione della verità raccomandando noi stessi alla coscienza di ogni uomo nel cospetto di Dio” (2 Corinzi 4:2). Ma lui come anche tanti pastori ADI queste parole di Paolo le rigetta!

Questo predicatore dunque incita la Chiesa a trasgredire il comandamento datoci da Dio tramite l’apostolo Paolo: “E non vi conformate a questo secolo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza qual sia la volontà di Dio, la buona, accettevole e perfetta volontà” (Romani 12:2), e quello datoci tramite l’apostolo Pietro: “E, come figliuoli d’ubbidienza, non vi conformate alle concupiscenze del tempo passato quand’eravate nell’ignoranza; ma come Colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta; poiché sta scritto: Siate santi, perché io son santo” (1 Pietro 1:14-16).

E nell’incitare a fare questo, non fa altro che cercare di far diventare la Chiesa di Dio nemica di Dio, in quanto chi vuole essere amico del mondo diventa nemico di Dio, come dice Giacomo ai santi: “O gente adultera, non sapete voi che l’amicizia del mondo è inimicizia contro Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio. Ovvero pensate voi che la Scrittura dichiari invano che lo Spirito ch’Egli ha fatto abitare in noi ci brama fino alla gelosia?” (Giacomo 4:4-5).

Un’ultima cosa, ma non meno importante; Alton Garrison fa parte dell’Empowered21 Global Council, che è un gruppo di ‘Leaders Cristiani Internazionali’, diretto da Jack Hayford e Billy Wilson.
Nella dichiarazione di fede di questa associazione si legge che tra gli scopi di questo gruppo c’è quello di ‘unire assieme intergenerazionalmente il movimento globale ripieno di Spirito con lo scopo di cercare un fresco spandimento dello Spirito Santo nel ventunesimo secolo’ (To Unite the Global Spirit-filled movement together intergenerationally for the purpose of seeking a fresh outpouring of the Holy Spirit in the 21st Century), e poi anche quello di ‘scoprire contemporanei metodi, vocabolario, grazia spirituale e favore relazionale di cui c’è bisogno per impegnare ogni generazione a vivere investiti di autorità dallo Spirito’ (To Discover contemporary methods, vocabulary, spiritual grace and relational favor needed for engaging every generation in Spirit-empowered living), e poi quello di ‘testimoniare una maggiore convergenza e collaborazione tra ministeri investiti di autorità dallo Spirito che si trovano per il mondo’ (To Witness greater convergence and collaboration of Spirit-empowered ministries around the world). – http://empowered21.com/index.php/purpose/

Vediamo adesso da chi è formata la leadership dell’Empowered21 Global Council per capire con chi si è messo questo predicatore delle Assemblee di Dio USA.
E.A. Adeboye (The Redeemed Christian Church of God – http://www.rccg.org); Lisa Bevere (Messenger International – http://www.messengerinternational.org); Charles Blake (Church of God in Christ – http://www.cogic.org); Isak Burger (Apostolic Faith Mission – http://www.afm-ags.org); Glenn Burris, Jr. (Int’l Church of the Foursquare Gospel – http://www.foursquare.org); Ron Carpenter Sr. (Int’l Pentecostal Holiness Church – http://www.iphc.org); Lazarus Chakwera (Assemblies of God Malawi); Rick Ciaramitaro (Windsor Christian Fellowship – http://www.windsorchristianfellowship.com); Michael Coleman (Integrity Media – http://www.integritymedia.com); Kenneth Copeland (Kenneth Copeland Ministries – http://www.kcm.org); Margaret Court (Victory Life Centre – http://www.victorylifecenter.com.au); Raymond Culpepper (Church of God – http://www.churchofgod.org); Daniel de León (Templo Calvario – http://www.tcsocal.com); Ulf Ekman (Word of Life Church – http://www.ulfekman.org); Chady El-Aouad (Abundant Life Church and Ministries – http://www.chadyelaouad.com); Ingolf Ellssel (Pentecostal European Fellowship); Jeff Farmer (Open Bible Churches – http://www.openbible.org); David Ferguson (Intimate Life Ministries – http://www.greatcommandment.net); Jentezen Franklin (Free Chapel Church – http://www.freechapel.org); Claudio Freidzon (King of Kings Church – http://www.claudiofreidzon.com); Jonás González (Enlace- http://www.enlace.org); Mart Green (ORU Board of Trustees – http://www.martgreen.net); Prince Guneratnam (Calvary Church – >www.calvarychurch.org.my); Jack Hayford (Jack Hayford Ministries – http://www.jackhayford.org); Marilyn Hickey (Marilyn Hickey Ministries – http://www.marilynandsarah.org); Wayne Hilsden (King of Kings Community Jerusalem – http://www.kkcj.org); Al Hollingsworth (Boss Global Inc. – http://www.bossthemovement.com); Rob Hoskins (One Hope – http://www.onehope.net); Brian Houston (Hillsong Church – http://www.myhillsong.com); Cindy Jacobs (Generals International – http://www.generals.org); Young Hoon Lee (Yoido Full Gospel Church – english.fgtv.com); Dennis Lindsay (Christ for the Nations – http://www.cfni.org); Ron Luce (Teen Mania Ministries – http://www.teenmania.com); Gordon McDonald (Pentecostal Holiness Church – http://www.phcc.ca); Robert Morris (Gateway Church – http://www.gatewaypeople.com); Niko Njotorahardjo (Gereja Bethel Indonesia – http://www.hmministry.com); Oreste Pesare (Int’l Catholic Charismatic Renewal Services – http://www.iccrs.org); Gordon Robertson (Christian Broadcasting Network – http://www.cbn.com); Samuel Rodríguez, Jr. (Nat’l Hispanic Christian Leadership Conference – http://www.nhclc.org); Greg Surratt (Seacoast Church – http://www.seacoast.org); Vinson Synan (Regent University – http://www.regent.edu); Matthew K. Thomas (Central India Outreach – http://www.matthewkthomas.org); David Wells (Pentecostal Assemblies of Canada – http://www.paoc.org); Mark Williams (Church of God – http://www.churchofgod.org); Billy Wilson (International Center for Spiritual Renewal – http://www.icfsr.org); George Wood (Assemblies of God – http://www.ag.org). http://empowered21.com/index.php/leadership
Ecco alcuni di questi ‘leaders’ con cui collabora Garrison così come appaiono nella pagina web qua sopra menzionata.

Come potete vedere, c’è di tutto in questa lista: predicatori e predicatrici della prosperità e quindi servi e serve di mammona, predicatori ecumenici, donne ‘pastore’ che sono anche false profetesse, ed anche Oreste Pesare che è un cattolico romano.

E’ evidente dunque che questo Alton Garrison ha un sentimento ecumenico. E non poteva essere altrimenti, dato che come abbiamo visto è promotore di un cambiamento in peggio della Chiesa di Dio.
Alton Garrison costituisce dunque un grosso pericolo per le Assemblee di Dio, sia per quelle americane che per quelle Italiane dato che è stato invitato a parlare ai giovani a Fiuggi.
Devo però confessare che non mi meraviglio più di tanto di questo invito rivolto proprio a lui, perchè è risaputo che la ‘linea Loria’, o meglio la linea delle ADI post Toppi, è proprio quella di Garrison, che peraltro le Assemblee di Dio USA seguono già da diversi anni. E se guardate alcuni dei video che ho posto sul mio blog concernenti le Assemblee di Dio USA vi renderete conto meglio di ciò.

Dunque, anche in Italia le Assemblee di Dio sentono la necessità di un cambiamento, ma di un cambiamento in peggio, perchè sentono sempre maggiormente il desiderio di conformarsi al mondo, adottando strategie di evangelizzazione moderne che non sono bibliche, musica di adorazione nuova o meglio mondana, e così via. E chissà? Forse sentono anche la necessità di diventare ecumenici, magari per il momento solo a livello spirituale per poi passare più avanti ad un ecumenismo diciamo pratico. E chi meglio di Alton Garrison potrà confermarli in questa strada tortuosa in cui non c’è pace, e camminando nella quale ci si fa nemici di Dio?

L’apostolo Paolo disse: “Or io v’esorto, fratelli, tenete d’occhio quelli che fomentano le dissensioni e gli scandali contro l’insegnamento che avete ricevuto, e ritiratevi da loro. Poiché quei tali non servono al nostro Signor Gesù Cristo, ma al proprio ventre; e con dolce e lusinghiero parlare seducono il cuore de’ semplici” (Romani 16:17-18), e tra costoro c’è pure Alton Garrison perchè costui contrasta l’insegnamento degli apostoli ed usa parole dolci ma finte, e ragionamenti vani, per ingannare i santi.

Dunque, fratelli, vi esorto a guardarvi da Alton Garrison, e se avete figli non mandateli a questo raduno, perchè l’influenza che esercita costui sulle Chiese e sui pastori è diabolica. Sappiate che coloro che accettano questo suo insegnamento sul cambiamento, diventano nemici di Dio.

Una parola finale. Fratelli, è evidente che le ADI stanno peggiorando sempre di più, questo lo andiamo ripetendo da tempo, perchè i fatti lo dimostrano. La cosa più triste però è che i ‘conduttori’ non vogliono per niente cambiare in meglio, ma proseguire per la loro strada storta, in quanto sono superbi e non vogliono per niente umiliarsi davanti a Dio. Non indugiate quindi, uscite e separatevi dalle Chiese ADI che hanno come pastori uomini che non vogliono ubbidire alla Parola di Dio ma vogliono ubbidire agli uomini.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2011/08/31/guardatevi-da-alton-garrison-che-le-adi-hanno-invitato-allincontro-giovanile-adi-ibi-di-fiuggi/