Cristiani e massoni. Ma stanno scherzando?

Vi sono taluni che dicono che Cristiani e massoni possono stare assieme, e quindi secondo costoro chi crede che Gesù sia l’unica via di salvezza può benissimo stare assieme con chi crede che Gesù non sia l’unica via di salvezza! Ma stanno scherzando? No, non scherzano affatto, sono proprio seri, e la cosa più grave è che in molti ancora sono coloro che ci danno retta! E ci fanno sapere pure che se un pastore vuole diventare massone, è libero di farlo! Ma stanno scherzando? No, no, non scherzano neppure questa volta, sono proprio seri. Ma lo volete capire che questi qua vi vogliono allontanare dal Signore? Non sono affatto dei nostri, non sono dei cristiani : sono degli anticristi! Lasciateli stare, separatevene, non dategli retta, è gente falsa questa! Usano sofismi di vario genere per cercare di sedurre i semplici. Hanno un parlare doppio, non sanno neppure loro quello che dicono né quello che danno per certo, poiché sono uomini del dubbio! La franchezza non la conoscono, la semplicità neppure, e con i loro discorsi lunghi, pomposi e vacui adescano le anime instabili! State in guardia fratelli, state in guardia, e non vi lasciate sedurre dai loro vani e insensati ragionamenti. State sani.

Salvatore Larizza

Annunci

Il ‘papa’ e il dialogo interreligioso

In questo video il cosiddetto ‘papa’ della Chiesa Cattolica Romana, Francesco Bergoglio, difende e diffonde i principi della Massoneria e non l’evangelo di Cristo Gesù. Ma l’apostolo Pietro, riferendosi a Cristo Gesù, non disse forse queste parole : ‘E in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati.’? (Atti 4:12) E Bergoglio che si definisce il successore dell’apostolo Pietro non dovrebbe egli forse insegnare come Pietro insegnò? Come mai dunque Pietro è stato un ‘esclusivista’, poichè insegnava una sola via di salvezza, cioè Cristo Gesù; mentre Bergoglio è un ‘inclusivista’, insegnando che si può essere salvati anche all’infuori di Cristo Gesù? Perchè Bergoglio non imita affatto l’apostolo Pietro e non è neanche il suo successore ma è solo un impostore.

State in guardia dunque da quest’uomo perchè promuove la rovina della Chiesa e non la sua edificazione; promuove i principi della Massoneria e non l’evangelo di Cristo Gesù.

Salvatore Larizza

A proposito della zizzania

Zizzania e GranoGesù un giorno ha raccontato una parabola dove menzionò sia il grano che le zizzanie a proposito delle quali disse che “le zizzanie sono i figliuoli del maligno; il nemico che le ha seminate, è il diavolo; la mietitura è la fine dell’età presente; i mietitori sono angeli. Come dunque si raccolgono le zizzanie e si bruciano col fuoco, così avverrà alla fine dell’età presente. Il Figliuol dell’uomo manderà i suoi angeli che raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori d’iniquità, e li getteranno nella fornace del fuoco. Quivi sarà il pianto e lo stridor de’ denti” (Matteo 13:38-42).
In merito alla zizzania che in botanica è conosciuta con il nome di Lolium temulentum, viene detto quanto segue: «Il Lolium temulentum (L.) (o loglio ubriacante, più conosciuto come zizzania), è una specie botanica annua del genere Lolium, spontanea e infestante fra le messi, con fiori a spiga rossa. La pericolosità di questa pianta infestante è ben nota fin dai tempi antichi, soprattutto per l’alto potere intossicante. Infatti, il termine temulentum (ubriacante) è riferito agli effetti derivanti dall’ingestione di farine contaminate da funghi del genere Claviceps, produttori di alcaloidi tossici, che possono provocare forti emicranie, vertigini, vomito ed oscuramento della vista. Tali effetti sono dovuti alla presenza di un micelio fungino che invade la pianta durante lo sviluppo.» (http://it.wikipedia.org/wiki/Lolium_temulentum)
Notate che viene detto che è una pianta pericolosa perché ha un alto potere intossicante. E questo non può non fare pensare alla pericolosità dei figli del diavolo, che infatti hanno un potere intossicante essendo sotto la potestà del diavolo. Ecco perché i figli di Dio non si devono mettere o alleare con i figli del diavolo, perché sono malvagi come è malvagio il loro padre, e corrompono i buoni costumi, secondo che è scritto: “Le cattive compagnie corrompono i buoni costumi” (1 Corinzi 15:33)


Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Non tutti gli uomini sono figli di Dio

Non tutti gli uomini sono figli di Dio, perché la Bibbia dice che figli di Dio sono solo coloro che credono nel nome del Figliuolo di Dio, secondo che è scritto: “È venuto in casa sua, e i suoi non l’hanno ricevuto; ma a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figliuoli di Dio; a quelli, cioè, che credono nel suo nome; i quali non son nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d’uomo, ma son nati da Dio” (Giov. 1:11-13) ed ancora: “Siete tutti figliuoli di Dio, per la fede in Cristo Gesù” (Gal. 3:26).

Quindi tutti gli increduli (e bada bene che molti sono increduli anche se dicono che Dio esiste, e questo perché non credono che Gesù Cristo è il Figlio di Dio morto sulla croce per i nostri peccati e risorto per la nostra giustificazione) non sono figli di Dio. Dio è il Padre solo di coloro che egli ha generato mediante la Parola di verità; come nella vita naturale per essere definiti figli di Tizio occorre essere stati generati da Tizio, così è in ambito spirituale, per essere chiamati figli di Dio occorre essere stati generati da Dio, ossia essere nati da Dio. E questa nascita da Dio o rigenerazione l’uomo la sperimenta quando egli si riconosce peccatore davanti a Dio, si pente e crede nella morte espiatoria e nella resurrezione di Gesù Cristo. In quel momento egli NASCE DA DIO e Dio manda nel suo cuore il suo Spirito mediante il quale egli può gridare: ‘Abba! Padre!’ secondo che è scritto: “E perché siete figliuoli, Dio ha mandato lo Spirito del suo Figliuolo nei nostri cuori, che grida: Abba, Padre. Talché tu non sei più servo, ma figliuolo; e se sei figliuolo, sei anche erede per grazia di Dio” (Gal. 4:6-7). E’ lo Spirito dunque che attesta – assieme allo spirito di colui che è stato rigenerato – che egli è un figlio di Dio (cfr. Rom. 8:16).

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/06/08/non-tutti-gli-uomini-sono-figli-di-dio/