Lontano e vicino

È scritto che ‘l’Eterno è lontano dagli empi’ (Proverbi 15:29), ma è scritto anche che Egli ‘è vicino a quelli che hanno il cuore rotto’ (Salmi 34:18a) e ‘a tutti quelli che lo invocano in verità.’ (Salmi 145:18b)

Salvatore Larizza

Annunci

I massoni, degli anticristi

Fratelli e sorelle nel Signore, sappiate che i massoni sono degli anticristi, in quanto negano che Gesù sia il Cristo, il Salvatore, Dio benedetto in Eterno. E l’apostolo Giovanni ha scritto : ‘Chi è il mendace se non colui che nega che Gesù è il Cristo? Esso è l’anticristo, che nega il Padre e il Figliuolo. Chiunque nega il Figliuolo, non ha neppure il Padre; chi confessa il Figliuolo ha anche il Padre.’ (1Giovanni 2:22-23) Badate bene dunque a voi stessi, e nessuno faccia di voi sua preda con la filosofia e con vanità ingannatrice, poiché Gesù è il Cristo, e in Lui abita corporalmente tutta la pienezza della Deità. State sani.

Salvatore Larizza

‘Giustificati dunque per fede, abbiam pace con Dio per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore’ (Romani 5:1)

sentiero luce

‘Non v’è pace per gli empi, dice il mio Dio.’ (Isaia 57:21) Già, ‘non v’è pace per gli empi, dice l’Eterno.’ (Isaia 48:22) E questo perchè gli empi ‘la via della pace non la conoscono, e non v’è equità nel loro procedere; si fanno de’ sentieri tortuosi, chiunque vi cammina non conosce la pace. (Isaia 59:8) Mentre v’è pace per coloro che hanno conosciuto Iddio, o piuttosto che sono stati da Lui conosciuti, poichè essi hanno conosciuto la via della pace, l’Eterno, l’Iddio della pace (cfr. Romani 15:33; 16:20)

Salvatore Larizza

La prosperità degli empi è solo un’illusione

Braccia Verso I l Cielo

La prosperità degli empi è solo un’illusione ed una vana apparenza, essi periranno insieme alle loro ricchezze ingiuste; ma noi, che serviamo il Signore, quantunque poveri siamo ricchi, poichè abbiamo un tesoro eterno ne’ cieli, un tesoro ben fondato.
Non riguardate a coloro che operano malvagiamente, quantunque prosperino; considerate la fine di costoro. Non portate invidia agli orgogliosi e non vi crucciate a motivo dei malvagi; la loro fine è la perdizione. Mirate invece al cielo e considerate la fine che spetta a voi, voi che amate e servite il Signore, e rallegratevi del continuo, poichè il vostro nome è scritto ne’ cieli. La vostra fine è la gioia eterna.
‘La mia carne e il mio cuore posson venir meno,
ma Dio è la ròcca del mio cuore e la mia parte in eterno.’ (Salmi 73:26)

Salvatore Larizza