La gelosia dell’Eterno

Così dice l’Eterno : «Io sono stato trovato da quelli che non mi cercavano, mi sono manifestato a quelli che non chiedevano di me». (Romani 10:20) Quindi noi gentili di nascita, che abbiamo creduto nel Signore, siamo tra coloro a cui Iddio si è manifestato senza che noi avessimo chiesto di Lui, e fatto trovare, senza che noi lo avessimo cercato. Si fratelli, è proprio così, perché in quel tempo eravamo ‘senza Cristo, estranei dalla cittadinanza d’Israele e estranei ai patti della promessa, non avendo speranza ed essendo senza Dio nel mondo.’ (Efesini 2:12) Eravamo quindi nell’ignoranza, ma il Signore si è voluto manifestare a noi e ha voluto salvarci. E questa manifestazione dell’Eterno nei nostri confronti è avvenuta per la sua grande misericordia, ma anche per provocare a gelosia gli Israeliti, poiché così disse l’Eterno di loro : ‘Essi mi hanno reso geloso con ciò che non è Dio, mi hanno provocato ad ira con i loro idoli vani; e io li renderò gelosi con gente che non è un popolo, li provocherò ad ira con una nazione stolta.’ (Deuteronomio 32:21) E infatti l’apostolo Paolo disse ai santi di Roma queste parole : ‘Che dunque? Israele non ha ottenuto quello che cercava, ma gli eletti l’hanno ottenuto, e gli altri sono stati induriti, come sta scritto: «Dio ha dato loro uno spirito di stordimento, occhi per non vedere e orecchi per non udire». E Davide dice: «La loro mensa diventi per loro un laccio, una trappola, un intoppo e una retribuzione. Siano oscurati i loro occhi da non vedere, e piega loro la schiena del continuo». Io dico dunque: Hanno inciampato perché cadessero? Così non sia; ma per la loro caduta la salvezza è giunta ai gentili per provocarli a gelosia.’ (Romani 11:7-11) La caduta dunque degli Israeliti rientrava tra i decreti che Dio aveva fatto tempo addietro a motivo della loro ribellione. Dio fece loro quel che essi fecero a Lui. È dunque a motivo della caduta degli Israeliti che la salvezza è giunta a noi gentili, e ciò al fine di provocarli a gelosia. Temiamo Iddio fratelli, e guardiamoci dal provocarlo ad ira e a gelosia, che talora non accada a noi quel che è successo a loro. E ringraziamolo di puro cuore tutti i giorni, per tutto quello che Egli ha operato in nostro favore. A Lui sia la gloria, ora e per sempre. Amen.

Salvatore Larizza

Annunci

5 commenti su “La gelosia dell’Eterno

  1. Lucy ha detto:

    Ovviamente che gli ebrei, prima di adorare solo javè, adorassero anche la Dea Asherah,
    o comunque Astarte, la bellissima Regina dei Cieli, non hai voluto ricordarcelo 🙂
    serve che sia una sua adoratrice a farlo? 😀

    • SALVATORE LARIZZA ha detto:

      Ci sono stati momenti in cui il popolo di Dio abbandonava l’Eterno, il solo vero Dio, per adorare e servire gli idoli pagani come Astarte o Baal, e ogni qualvolta lo facevano venivano rimproverati dal Signore, e venivano anche colpiti a motivo della loro ribellione. E che significa tutto ciò? Non capisco.

      • Lucy ha detto:

        cos’è che non capisci, Salvatore? come mai alcuni ebrei adoravano Asherah?
        come mai alcune donne del 2017 adorano Asherah invece che javè?
        il perché del mio commento?
        bhè, se hai orecchie per udire te lo spiego. Ma non vorrei che mandando un messaggio lungo un papiro e bello infarcito di roba esegetica, poi tu me lo cancellassi.
        Perché vedi, io so perché si preferiva adorare Asherah/Astarte invece che javè.
        con un po’ di mitologia a confronto, certe cose si capiscono… ma non so se tu hai orecchie per udire una spiegazione che non suona al 100% cristiana evangelica, secondo i vostri standard. Perché voi cristiani avete una visuale limitata, delle cose, mitologicamente parlando.

      • SALVATORE LARIZZA ha detto:

        Io grazie a Dio ho orecchie per udire, sei tu purtroppo che non hai orecchie per udire. Noi cristiani non abbiamo affatto una visuale limitata, ma abbiamo la visuale illuminata, Gesù è la luce del mondo, e noi dimorando in noi siamo luce. Il mondo però odia la luce, perchè le sue opere sono malvagie. Il mondo ama quel che è suo, quindi ama le tenebre. E tu Lucy stai dimostrando con le tue parole proprio questo.

  2. Lucy ha detto:

    e perché non avrei orecchie per udire? il cristianesimo l’ho studiato bene anch’io, storicamente, biblicamente, antropologicamente. Vuoi sapere perché la rifiuto come religione? perché è un prodotto del cervello maschile misogino, e propone un dio maschile che non è femminile, e pertanto va rigettato quando si è donne, perché questa religione ha come obiettivo il creare disuguaglianze tra maschi e femmine, e c’è riuscita in pieno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...