Sarete perseguitati e odiati da tutti

Fratelli e sorelle nel Signore, ma vi siete mai chiesti perché Gesù disse ai suoi discepoli queste parole : ‘E sarete odiati da tutti a cagion del mio nome; ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato. E quando vi perseguiteranno in una città, fuggite in un’altra; perché io vi dico in verità che non avrete finito di percorrere le città d’Israele, prima che il Figliuol dell’uomo sia venuto. Un discepolo non è da più del maestro, né un servo da più del suo signore. Basti al discepolo di essere come il suo maestro, e al servo d’essere come il suo signore. Se hanno chiamato Beelzebub il padrone, quanto più chiameranno così quei di casa sua!’? (Matteo 10:22-25) Dico, vi siete mai chiesti perché noi discepoli del Signore saremo perseguitati e odiati da tutti? Perché mai gli uomini dovrebbero perseguitarci e odiarci se facciamo loro sempre del bene, benedicendoli, aiutandoli quando sono nel bisogno e pregando per loro affinché siano salvati? E vi siete mai chiesti perché il mondo ha odiato Gesù (cfr. Giovanni 15:18) quantunque anch’Egli fece del bene dappertutto? Questo succede fratelli perché Gesù testimoniò del mondo che le sue opere erano malvage (cfr. Giovanni 7:7) e cosi facciamo ognuno di noi. Noi discepoli di Gesù, seguendo l’esempio del maestro, riceviamo dal mondo lo stesso trattamento che ricevette Gesù. È chiaro dunque perché il mondo ci odia, come è altresì chiaro perché molti che si dicon fratelli non vengono invece odiati dal mondo; perché essi non recano affatto questa stessa testimonianza che recò Gesù, poiché son divenuti in realtà amici del mondo, e per questa ragione il mondo li ama e non li odia. Costoro inoltre non vogliono vivere piamente in Cristo Gesù e di conseguenza non vengono neppure perseguitati. (cfr. 2Timoteo 3:12) Disse bene Gesù quando disse ai suoi discepoli queste parole : ‘Se il mondo vi odia, sapete bene che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe quel ch’è suo; ma perché non siete del mondo, ma io v’ho scelti di mezzo al mondo, perciò vi odia il mondo. Ricordatevi della parola che v’ho detta: Il servitore non è da più del suo signore. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma tutto questo ve lo faranno a cagion del mio nome, perché non conoscono Colui che m’ha mandato.’ (Giovanni 15:18-21) Quindi voi diletti e fedeli servitori del Signore, continuate a testimoniare del mondo che le sue opere sono malvage, senza stancarvi, e continuate a vivere in questo mondo temperatamente, giustamente e piamente, sapendo che a motivo di ciò sarete perseguitati e odiati da tutti, e perseverate cosi facendo fino alla fine dei vostri giorni. Ricordatevi della parola detta da Gesù : Il servitore non è da più del suo signore. La grazia sia con tutti voi.

Salvatore Larizza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...