Sarete perseguitati e odiati da tutti

Fratelli e sorelle nel Signore, ma vi siete mai chiesti perché Gesù disse ai suoi discepoli queste parole : ‘E sarete odiati da tutti a cagion del mio nome; ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato. E quando vi perseguiteranno in una città, fuggite in un’altra; perché io vi dico in verità che non avrete finito di percorrere le città d’Israele, prima che il Figliuol dell’uomo sia venuto. Un discepolo non è da più del maestro, né un servo da più del suo signore. Basti al discepolo di essere come il suo maestro, e al servo d’essere come il suo signore. Se hanno chiamato Beelzebub il padrone, quanto più chiameranno così quei di casa sua!’? (Matteo 10:22-25) Dico, vi siete mai chiesti perché noi discepoli del Signore saremo perseguitati e odiati da tutti? Perché mai gli uomini dovrebbero perseguitarci e odiarci se facciamo loro sempre del bene, benedicendoli, aiutandoli quando sono nel bisogno e pregando per loro affinché siano salvati? E vi siete mai chiesti perché il mondo ha odiato Gesù (cfr. Giovanni 15:18) quantunque anch’Egli fece del bene dappertutto? Questo succede fratelli perché Gesù testimoniò del mondo che le sue opere erano malvage (cfr. Giovanni 7:7) e cosi facciamo ognuno di noi. Noi discepoli di Gesù, seguendo l’esempio del maestro, riceviamo dal mondo lo stesso trattamento che ricevette Gesù. È chiaro dunque perché il mondo ci odia, come è altresì chiaro perché molti che si dicon fratelli non vengono invece odiati dal mondo; perché essi non recano affatto questa stessa testimonianza che recò Gesù, poiché son divenuti in realtà amici del mondo, e per questa ragione il mondo li ama e non li odia. Costoro inoltre non vogliono vivere piamente in Cristo Gesù e di conseguenza non vengono neppure perseguitati. (cfr. 2Timoteo 3:12) Disse bene Gesù quando disse ai suoi discepoli queste parole : ‘Se il mondo vi odia, sapete bene che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe quel ch’è suo; ma perché non siete del mondo, ma io v’ho scelti di mezzo al mondo, perciò vi odia il mondo. Ricordatevi della parola che v’ho detta: Il servitore non è da più del suo signore. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma tutto questo ve lo faranno a cagion del mio nome, perché non conoscono Colui che m’ha mandato.’ (Giovanni 15:18-21) Quindi voi diletti e fedeli servitori del Signore, continuate a testimoniare del mondo che le sue opere sono malvage, senza stancarvi, e continuate a vivere in questo mondo temperatamente, giustamente e piamente, sapendo che a motivo di ciò sarete perseguitati e odiati da tutti, e perseverate cosi facendo fino alla fine dei vostri giorni. Ricordatevi della parola detta da Gesù : Il servitore non è da più del suo signore. La grazia sia con tutti voi.

Salvatore Larizza

Annunci

9 commenti su “Sarete perseguitati e odiati da tutti

  1. Lucy ha detto:

    Curioso che vi ritenete perseguitati. A me risulta che siete voi a perseguitare donne, gay, trans, satanisti/altre religioni e atei, ma vabbè…

    Perché il tuo blog è la copia carbone del blog di Butindaro? ragionate tutti uguali anche nella grafica dei blog, voi evangelici?

    • SALVATORE LARIZZA ha detto:

      Noi non perseguitiamo nessuno Lucy, noi esortiamo gli uomini a ravvedersi e a credere nella buona novella che Gesù è il Cristo. Abbiamo la mente di Cristo, quindi si, ragioniamo e parliamo di conseguenza nella medesima maniera.

      • Lucy ha detto:

        A me risulta che in America esiste il terrorismo cristiano alla Eric Rudolph, terrorismo che uccide gay, lesbiche e dottori/infermieri e/o donne che hanno abortito nonché minacce contro gli atei (specie famosi, come Dawkins). Mi risulta anche che la chiesa cattolica uccideva e perseguitava, che l’IRA era cattolica, che nel Ruanda i cattolici ne hanno fatte di cotte e di crude nel ’94. Mi risulta che anche la Croazia di Ante Pavelic era cristianissima.

        Ma voi cristiani non avete mai perseguitato nessuno. Certo, come no. Specialmente le donne, mai perseguitate.

        Mi dica un po’ signor Salvatore, qual’è la posizione degli evangelici di fronte al reato di stupro coniugale, reato che è stato riconosciuto, da non molto, in Italia.
        Perché si dà il caso che io so che per cristiani letteralisti e islamici non esiste come reato. Lei che ne pensa? Sono curiosa di saperlo. Ecco, parliamo della condizione della donna, nel cristianesimo, non solo cattolico, ma evangelico.

      • SALVATORE LARIZZA ha detto:

        I cristiani, quelli veri, sono pacifisti e odiano qualsiasi tipo di perversità. Marito e moglie dal momento che si uniscono in matrimonio sono una sola carne, quindi si presuppone che si sposino perchè si amino e per non commettere fornicazione. Detto questo, ritengo una cosa sbagliata ad ogni modo unirsi con la propria moglie se quest’ultima non acconsente, penso si riferisca a questo il termine ‘stupro coniugale’. Resta il fatto però che agli occhi di Dio sono uniti e solo la morte può sciogliere il vincolo matrimoniale. Quindi finchè uno dei due coniugi è in vita, l’altro non può divorziare e risposarsi.

  2. Lucy ha detto:

    p.s e ovviamente siete tutti maschi. ma donne evangeliche che scrivono un blog ci sono o le avete tutte segregate negli stanzini, chiuse a pregare, con pane e acqua se dicono bene le preghiere e ripetono 2000 volte al giorno i moniti di paolo sulla sottomissione delle donne ai maschi? eh eh eh 😉

  3. Lucy ha detto:

    sì, stupro coniugale significa fare sesso su una moglie che non lo vuole, e che subisce (facendo finta di niente, piangendo, invocando pietà, mostrandosi fredda e apatica, lamentandosi, anche se serve a poco o nulla), per voi cristiani significa anche metterla incinta contro la sua volontà dato che non usate i preservativi, mentre se non altro, un ateo stupratore coniugale il più delle volte ha il buon gusto di mettersi il preservativo e allo stupro (sesso forzato e preso con la violenza o i ricatti) almeno non si aggiunge la gravidanza anche contro volere.

    Resto basita dal vedere come le donne cristiane (veramente cristiane, intendo, non certamente quelle “del mondo”) siano del tutto incapaci e ignoranti dal punto di vista di etica sessuale.
    Tendenzialmente mi dispace molto per loro, credimi. Anche se è pur vero che “chi è causa del suo mal, pianga se stesso”, ma è triste sapere che esistono donne del tutto amorfe cerebralmente e pronte a lasciarsi abusare senza dir nulla.

    • SALVATORE LARIZZA ha detto:

      Ribadisco che non ritengo cosa giusta unirsi alla propria moglie contro la sua volontà, dando luogo a questo cosiddetto ‘stupro coniugale’, ma a te evidentemente poco importa, tu continui a dire che noi cristiani siamo così.

      • Lucy ha detto:

        Se lo dico è perché libri come questo
        https://www.ibs.it/lacrime-amare-cristianesimo-violenza-contro-libro-elizabeth-e-green/e/9788870163407
        lo dimostrano con DATI alla mano, riportando storie e fatti di cronaca, nonché passaggi biblici e teologici che dimostrano la vostra misoginia. Del resto, è inevitabile, visto che credete in un dio che è solo maschile e in più avete “gli insegnamenti” di san paolo, che servono ad incentivare e fomentare la vostra misoginia.

        Perché non lo leggi, come libro? è stato scritto da due donne cristiane, non da atee o da sataniste.

      • SALVATORE LARIZZA ha detto:

        Lucy non confondere ciò che viene scritto da donne che magari hanno subito violenze da cosiddetti ‘cristiani’, con ciò che è il Cristianesimo, quello vero. Gesù ci ha insegnato a non usare la violenza, in nessun caso, tanto è vero che un giorno disse ai suoi discepoli queste parole : ‘Voi avete udito che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente. Ma io vi dico: Non contrastate al malvagio; anzi, se uno ti percuote sulla guancia destra, porgigli anche l’altra; ed a chi vuol litigar teco e toglierti la tunica, lasciagli anche il mantello. E se uno ti vuol costringere a far seco un miglio, fanne con lui due. Da’ a chi ti chiede, e a chi desidera da te un imprestito, non voltar le spalle. Voi avete udito che fu detto: Ama il tuo prossimo e odia il tuo nemico. Ma io vi dico: Amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figliuoli del Padre vostro che è nei cieli; poiché Egli fa levare il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Se infatti amate quelli che vi amano, che premio ne avete? Non fanno anche i pubblicani lo stesso? E se fate accoglienze soltanto ai vostri fratelli, che fate di singolare? Non fanno anche i pagani altrettanto? Voi dunque siate perfetti, com’è perfetto il Padre vostro celeste.’ (Matteo 5:38-48) Fuggi dunque da tutte quelle religioni che spacciandosi per cristianesimo usano e approvano la violenza, anche inverso le donne. Te lo ripeto, il Cristianesimo condanna qualsiasi tipo di violenza, quindi non fare confusione. Dio possa benedirti e indirizzarti ai piedi della croce e comprendere appieno quel che ha fatto Gesù per noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...