A proposito della zizzania

Zizzania e GranoGesù un giorno ha raccontato una parabola dove menzionò sia il grano che le zizzanie a proposito delle quali disse che “le zizzanie sono i figliuoli del maligno; il nemico che le ha seminate, è il diavolo; la mietitura è la fine dell’età presente; i mietitori sono angeli. Come dunque si raccolgono le zizzanie e si bruciano col fuoco, così avverrà alla fine dell’età presente. Il Figliuol dell’uomo manderà i suoi angeli che raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori d’iniquità, e li getteranno nella fornace del fuoco. Quivi sarà il pianto e lo stridor de’ denti” (Matteo 13:38-42).
In merito alla zizzania che in botanica è conosciuta con il nome di Lolium temulentum, viene detto quanto segue: «Il Lolium temulentum (L.) (o loglio ubriacante, più conosciuto come zizzania), è una specie botanica annua del genere Lolium, spontanea e infestante fra le messi, con fiori a spiga rossa. La pericolosità di questa pianta infestante è ben nota fin dai tempi antichi, soprattutto per l’alto potere intossicante. Infatti, il termine temulentum (ubriacante) è riferito agli effetti derivanti dall’ingestione di farine contaminate da funghi del genere Claviceps, produttori di alcaloidi tossici, che possono provocare forti emicranie, vertigini, vomito ed oscuramento della vista. Tali effetti sono dovuti alla presenza di un micelio fungino che invade la pianta durante lo sviluppo.» (http://it.wikipedia.org/wiki/Lolium_temulentum)
Notate che viene detto che è una pianta pericolosa perché ha un alto potere intossicante. E questo non può non fare pensare alla pericolosità dei figli del diavolo, che infatti hanno un potere intossicante essendo sotto la potestà del diavolo. Ecco perché i figli di Dio non si devono mettere o alleare con i figli del diavolo, perché sono malvagi come è malvagio il loro padre, e corrompono i buoni costumi, secondo che è scritto: “Le cattive compagnie corrompono i buoni costumi” (1 Corinzi 15:33)


Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...