“E’ morta, stacchiamo la spina”. Ma la 19enne si risveglia dal coma

Lunedì, 22 ottobre 2012

Le stavano per staccare la spina, ma lei si è risvegliata. Una storia incredibile quella di Carina, una ragazza danese di 19 anni. I medici, infatti, avevano ormai dichiarato la sua morte cerebrale, decidendo di “staccare la spina” per espiantarle gli organi. Ma all’improvviso lei si è risvegliata.

Proprio pochi minuti prima che l’ospedale danese dove era ricoverata stava già cominciando a prepararla per portarla in sala operatoria. Il tutto con il consenso dei suoi familiari che avevano concordato con i medici di far cessare il supporto vitale e di spegnere quel respiratore che la teneva in vita.

Carina era rimasta gravemente ferita dopo uno spaventoso incidente stradale. Era uscita con il corpo dilaniato dal devastante scontro della sua auto. Le speranze di sopravvivenza erano pochissime. Per tre giorni i genitori avevano sperato, poi la sua attività cerebrale aveva cominciato a rallentare facendo prevedere il peggio. È a quel punto che i medici hanno contattato la famiglia, hanno illustrato loro la situazione paventando la morte cerebrale.

Dopo il coma, ora è in fase di recupero. Cammina, parla e ha già progetti per il futuro: “Voglio fare la graphic designer e tornare a montare il mio cavallo, Mathilda, come si deve”. Tutta la Danimarca ha vissuto intensamente questa storia e ci si interroga sulle responsabilità dei medici e della struttura ospedaliera, la seconda città del paese.

L’impatto sull’opinione pubblica è stato tale da indurre il governo danese a rivedere le linee guida che regolano i trattamenti di fine-vita. Il padre di Carina è infuriato con i medici. Al giornale danese Ekstra Bladet ha dichiarato: “Quei banditi in camice bianco avevano rinunciato troppo in fretta perchè volevano un donatore”. I genitori hanno chiesto i danni all’ospedale, ma i medici respingono le accuse e al Daily Mail dichiarano: “Da un punto di vista medico non sono stati commessi errori. Per la ragazza non è mai stata dichiarata la morte cerebrale. Ma questa storia dimostra quanto sia importante la comunicazione tra medici e pazienti: se il personale medico si fosse espresso in maniera diversa, i genitori non si sarebbero sentiti raggirati”.

Tratto da : http://affaritaliani.libero.it/cronache/si-risveglia-dal-coma221012.html

 

Ribadiamo il concetto che ‘al Signore, appartiene il preservar dalla morte.’ (Salmi 68:20b) L’uomo non può decidere di staccare la spina ad una persona finchè ella è in vita, perchè agli occhi di Dio si tratta di omicidio; quantunque i medici (che ricordo sono uomini e non Dio) la definiscono ‘morte cerebrale’. Nessuno vi illuda.

Salvatore Larizza

Annunci

2 commenti su ““E’ morta, stacchiamo la spina”. Ma la 19enne si risveglia dal coma

  1. Giuseppe Sestito ha detto:

    Io vorrei dire una cosa che l’uomo che non ha timore di DIO,e tutto facile .Poi i certi ambiti lavorativi deventa un( business)affari,che’ disgustoso.

  2. esposito vincenzo ha detto:

    E veramente incredibile questo episodio, l’uomo vuole per forza sostituirsi, a Dio non conoscendo né le scritture né la potenza di Dio, daltronte per loro sarà un caso che la ragazza si sia risvegliata. Rendiamo gloria al Signore perchè la nostra vita e nelle sue mani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...