Essi, udendo queste cose, fremevano di rabbia in cuor loro e digrignavano i denti contro di lui

Come nei giorni dell’apostolo Paolo, i capi religiosi e la plebaglia che li seguiva cercavano di eliminare tutti quelli che seguivano Gesù, così fanno anche oggi quelli che dovrebbero essere la guida del popolo nelle loro chiese.

Ma possono metterci fuori comunione, possono calunniarci, possono metterci in prigione, possono anche metterci a morte se lo vogliono, ma la Parola del Signore sarà sempre libera. Quando noi facciamo risuonare il messaggio di ravvedimento nelle orecchie del mondo e di quelli che hanno girato le spalle alla sana Dottrina, Satana e i suoi emissari ci sbandiscono fuori dalle loro sinagoghe con minacce di isolamento. Proprio come quei scribi e farisei ipocriti fecero al cieco a cui il Signore dette la vista. Quando egli mantenne alta la testimonianza che Chi lo aveva guarito dalla sua cecità era uno aggraziato da Dio, lo cacciarono fuori dalla loro sinagoga. Ma Gesù, avendo saputo che lo avevano cacciato fuori, si presentò a lui, si fece conoscere ancora meglio, e l’aggraziato Lo adorò. Gesù disse: “…se hanno perseguito me, perseguiranno ancora voi…” (Giovanni 15:20).

Chi furono quelli che chiesero che Gesù fosse messo a morte? I Romani? No! Quelli che chiesero che Gesù fosse messo a morte furono quelli che portavano il Nome di Dio – il Suo popolo sviato dalla Verità! Perché fecero così? Perché il messaggio di Cristo smascherava la loro ipocrisia e la loro iniquità.

 

“Il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo e gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perchè le loro opere erano malvage. Perchè chiunque fa le cose malvage odia la luce, e non viene alla luce, affinchè le sue opere, siano manifestate, perchè sono fatte in Dio”.(Giovanni 3:19-20).

 

 

Oggigiorno la situazione non è cambiata. Sapete chi sono oggi quelli che vi vogliono mettere a fare silenzio intorno ai santi Comandamenti della Parola di Dio? Sono proprio gli stessi ministri che una volta ve li  hanno insegnato come santi oracoli di Dio le stesse cose per le quali ora vi sbandiscono fuori dalle loro chiese.

 

“Essi, udendo queste cose, fremevano di rabbia in cuor loro e digrignavano i denti contro di lui. Ma Stefano pieno di Spirito Santo, fissati gli occhi al cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla sua destra, e disse: Ecco io vedo i cieli aperti, e il Figlio dell’uomo in piedi alla destra di Dio”. (Atti 7:54-55)

 

Voglia Iddio concederci affetto e zelo per la Sua Parola tanto che nella famiglia, sul lavoro, per le strade, nel comprare e vendere, nel parlare, nel vestire, insomma, che in tutto e per tutto possiamo avere tutte le caratteristiche spirituali, ricordiamo che dobbiamo condurci come luce del mondo e sale della terra, e allora vedremo la ‘gloria di Dio’!

 

Dio vi benedica!

In Cristo

George Way  

Tratto dalla Bacheca di facebook della sorella Maria Rapisarda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...