Edimburgo 2-6 Giugno 2010 – L’ecumenismo avanza

 

Si è tenuta dal 2 al 6 Giugno ad Edimburgo (Scozia) la Conferenza missionaria mondiale. Questo evento si è tenuto per celebrare i 100 anni della prima Conferenza missionaria mondiale di Edimburgo, quando 1.200 delegati, rappresentanti di numerose denominazioni protestanti si radunarono per discutere il futuro della missione.

Alla conferenza hanno partecipato cattolici, ortodossi, protestanti, pentecostali, e rappresentanti di chiese Indipendenti, per un totale di circa 300 delegati giunti da ogni parte del mondo.

Per una settimana, i delegati hanno cercato di mettere a fuoco le sfide per la missione nel XXI secolo, con tavole rotonde e incontri di gruppo. La Conferenza si è chiusa con una celebrazione ecumenica, trasmessa via internet, svoltasi nella sala dell’Assemblea generale della Chiesa di Scozia. Al termine del rito, membri delle varie confessioni, in rappresentanza di tutti i continenti, hanno dato lettura di un appello comune in cui si invitano tutte le Chiese a “dare testimonianza di Cristo partecipando alla missione d’amore di Dio”. “Con un rinnovato senso di urgenza, – si legge nel testo – siamo chiamati a incarnare e a proclamare la Buona Novella della salvezza, del perdono dei peccati, della vita in abbondanza, e della liberazione per tutti i poveri e gli oppressi. Ci è chiesto oggi di testimoniare ed evangelizzare essendo noi stessi la dimostrazione vivente dell’amore, della rettitudine e della giustizia che Dio vuole per il mondo intero”. Da qui l’invocazione all’unità della Chiesa. “Ricordando Cristo, e impegnati a vivere per quell’unità per la quale Egli ha vissuto e pregato,- prosegue il testo – siamo chiamati a continuare la cooperazione tra noi, ad affrontare le questioni controverse e a lavorare per una visione comune. Assumiamo la sfida ad accoglierci nelle nostre diversità, ad affermare – conclude l’appello – il bisogno che abbiamo di reciprocità, di collaborazione e di lavorare in rete per la missione, affinché il mondo possa credere”.

Presente ad Edimburgo anche una delegazione della Chiesa cattolica guidata da mons. Brian Farrell del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, che ha portato ai delegati un messaggio augurale di Benedetto XVI. Possa la Conferenza di Edimburgo – è l’auspicio del ‘Papa’ – rinnovare l’impegno “a lavorare con umiltà e con pazienza, e sotto la guida dello Spirito Santo, a vivere di nuovo insieme” la “comune eredità apostolica”.

Come si può vedere l’ecumenismo continua. E noi continuiamo a riprovarlo e a mettere in guardia da esso, in quanto si tratta di una macchinazione del diavolo ordita contro la Chiesa dell’Iddio vivente e vero.
Nessuno vi seduca con vani ragionamenti. L’unità di cui parlano costoro è una unità che si fonda su un miscuglio di verità e menzogna, quindi una unità che viene ricercata a scapito della verità.

Giacinto Butindaro

Ecco alcuni momenti della Conferenza:

Tratto da : http://lanuovavia.org/giacintobutindaro/2010/06/07/edimburgo-2-6-giugno-2010-%e2%80%93-l%e2%80%99ecumenismo-avanza/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...