Dio riprende chi pecca: il diavolo invece lo lusinga

uomo-soloSe un credente pecca, la sua coscienza lo riprende. Da parte di chi lo riprende? Da parte di Dio, perché i comandamenti sono di Dio e la sua coscienza gli attesta la verità per lo Spirito Santo. Ecco perché un figliuolo di Dio, se pecca, si sente spinto ad accostarsi a Dio e confessare il suo peccato a Dio, per ricevere il suo perdono, ossia la remissione del suo peccato. Il diavolo non può rimproverarlo di avere violato i comandamenti di Dio, perché il diavolo stesso pecca, infatti è scritto che “il diavolo pecca dal principio” (1 Giovanni 3:8). Il diavolo semmai incoraggia l’uomo a peccare, cercando di fargli credere o che non sta facendo niente di male, o che rimarrà impunito. Prendiamo per esempio quello che avvenne nel giardino dell’Eden. Dopo che Adamo peccò, chi riprese Adamo per avere mangiato il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male? Dio o il serpente antico? Dio, perché era stato Dio a dire all’uomo: “Del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai” (Genesi 2:17).
Quindi, nessuno vi seduca con vani ragionamenti. Il diavolo tenta il credente affinché egli pecchi, e se egli pecca non lo riprende affatto affinché egli chieda perdono a Dio ma piuttosto lo lusinga affinché continui a peccare. Dio invece lo riprende con l’obbiettivo che egli riconosca il suo peccato e lo confessi a Dio e lo abbandoni per ottenere da Lui misericordia, perché “chi copre le sue trasgressioni non prospererà, ma chi le confessa e le abbandona otterrà misericordia” (Proverbi 28:13).

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/10/28/dio-riprende-chi-pecca-il-diavolo-invece-lo-lusinga/

Lo avete mai detto?

uomo-camminaAvete mai detto dopo che vi è accaduto qualcosa di bello in un preciso luogo e momento che non avevate minimamente pensato o immaginato che potesse accadervi: ‘Non avrei dovuto trovarmi lì in quel momento, ma ero proprio lì per questa o quest’altra ragione’? E avete mai detto dopo che in un preciso luogo e momento è accaduto qualcosa di brutto che non avevate minimamente pensato o immaginato che potesse accadere: ‘Avrei dovuto trovarmi lì in quel momento, ma non c’ero per questa o quest’altra ragione’? Se la risposta è ‘sì’, state confermando che “che la via dell’uomo non è in suo potere, e che non è in poter dell’uomo che cammina il dirigere i suoi passi” (Geremia 10:23), perché i passi dell’uomo li dirige l’Eterno (Proverbi 20:24).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/10/10/lo-avete-mai-detto/

Sempre la stessa strategia

donna-serpenteIl serpente sedusse con la sua astuzia la donna, la quale mangiò del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male che Dio aveva proibito all’uomo di mangiare, e ne diede anche al suo marito che ne mangiò (Genesi 3:1-13; 2:17). Ancora oggi il serpente antico usa la stessa strategia: seduce la donna per indurre il marito (o altri uomini) a trasgredire i comandamenti di Dio. Tante donne infatti sono rimaste sedotte da Satana, e a loro volta seducono gli uomini affinché si ribellino a Dio.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/10/10/sempre-la-stessa-strategia/

Anche agli Ebrei bisogna predicare Cristo e Lui crocifisso

ebrei-vangeloAnche agli Ebrei bisogna predicare Cristo e Lui crocifisso, esortandoli a ravvedersi e a credere in Gesù Cristo per ottenere la remissione dei peccati e la vita eterna, perché anch’essi sono sotto il peccato e sulla via della perdizione. Ricordatevi infatti che l’apostolo Paolo – che era Ebreo di nascita e fu costituito dal Signore apostolo dei Gentili – scongiurava anche i Giudei “a ravvedersi dinanzi a Dio e a credere nel Signor nostro Gesù Cristo” (Atti 20:21). D’altronde Gesù stesso, che era Ebreo di nascita secondo la carne, disse ai Giudei: “Ravvedetevi e credete all’evangelo” (Marco 1:15) ed anche: “Se non credete che sono io (il Cristo), morrete nei vostri peccati” (Giovanni 8:24), per cui il messaggio degli apostoli non poteva essere differente dal Suo.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/10/13/anche-agli-ebrei-bisogna-predicare-cristo-e-lui-crocifisso/

Attenetevi fermamente a quello che sta scritto

attenetevi-fermamenteC’è chi non crede a quello che sta scritto, c’è chi contorce quello che sta scritto, e c’è chi va oltre quello che sta scritto. Fratelli nel Signore, non seguite l’esempio di costoro, ma attenetevi fermamente a quello che sta scritto, e l’Iddio della pace sarà con voi.
Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/10/14/attenetevi-fermamente-a-quello-che-sta-scritto/

A quelli che avversano il proponimento dell’elezione di Dio

avversari-predestinazionePrima di voi lo hanno avversato moltissimi altri, che hanno cercato di abbatterlo e di frantumarlo con i loro vani ragionamenti esattamente come state facendo voi, ma esso è rimasto fermo nei secoli e i loro vani ragionamenti sono stati puntualmente distrutti, perché esso è il disegno che Dio ha formato in Sé stesso prima della fondazione del mondo per tradurlo in atto a Suo tempo, e voi non potrete giammai annullarlo. Dio quindi continuerà a fare grazia a chi vorrà far grazia, e quindi a salvare quelli che Lui ha eletto a salvezza fin dal principio, e a indurare chi vuole Lui. Potete sbraitare quanto volete, potete gridare le vostre menzogne da sopra i tetti e le montagne, per mezzo di tutti i mezzi che avete, esse rimarranno sempre menzogne. Mentre la verità rimarrà in eterno, perché è indistruttibile. E la verità è questa:
« …. quelli che Egli ha preconosciuti, li ha pure predestinati ad esser conformi all’immagine del suo Figliuolo, ond’egli sia il primogenito fra molti fratelli; e quelli che ha predestinati, li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati, li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati, li ha pure glorificati» (Romani 8:29-30), per cui non dipende «né da chi vuole né da chi corre, ma da Dio che fa misericordia» (Romani 9:16), secondo che dice Dio: «Farò grazia a chi vorrò far grazia, e avrò pietà di chi vorrò aver pietà» (Esodo 33:19).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/10/28/a-quelli-che-avversano-il-proponimento-dellelezione-di-dio/

Meravigliosa grazia

gregge-montagnaFratelli, consideriamo attentamente questa cosa: in questo mondo la stragrande maggioranza degli abitanti della terra (e parliamo di miliardi di persone) sono sotto la potestà delle tenebre e vanno dietro ogni sorta di menzogna generata dal diavolo, e noi discepoli del Signore Gesù Cristo invece – che siamo pochi – siamo sotto la potestà del solo vero Dio e conosciamo la verità, per la grazia di Dio, perché a Lui è piaciuto riscattarci dalla potestà delle tenebre e farci conoscere la verità. Non è questo un motivo per ringraziare del continuo l’Iddio vivente e vero – anche pubblicamente e non solo privatamente – per averci fatto grazia, secondo il beneplacito della Sua volontà, secondo che ha detto Dio: “Farò grazia a chi vorrò far grazia, e avrò pietà di chi vorrò aver pietà” (Esodo 33:19)?

Fratelli, ricordiamoci sempre che cosa eravamo un tempo anche noi, perché in questa maniera ci manterremo umili nel cospetto di Dio e saremo del continuo spinti a glorificare Dio per la Sua meravigliosa grazia in Cristo Gesù.

La grazia del nostro Signore Gesù sia con tutti voi

Giacinto Butindaro

Tratto da : http://giacintobutindaro.org/2014/08/13/meravigliosa-grazia/